Cookies

Questo sito utilizza i cookies. Accettando e acconsentendo all’utilizzo dei cookies ci permette di offrirle il miglior servizio possibile. Per ulteriori informazioni, clicchi qui Qui troverà ulteriori informazioni sull’utilizzo dei cookie e come cambiare le impostazioni.

STX vs ATX

Modulo oculare dritto vs modulo oculare angolato

Tutti i telescopi da osservazione SWAROVSKI OPTIK (eccetto il telescopio da osservazione allungabile CTS/CTC) sono disponibili in due versioni: con modulo oculare dritto o angolato. I telescopi da osservazione con modulo oculare angolato (48°) consentono di vedere ciò che sta davanti all’obiettivo ma osservandolo in direzione leggermente angolata. Quando la linea di vista diventa sempre più angolata (ad esempio quando si osservano le stelle), la direzione di osservazione diventa più orizzontale. Il modulo oculare dritto consente invece di osservare lungo la direzione dell’asse ottico, vale a dire secondo una linea retta che attraversa il telescopio. Molti utenti considerano questa configurazione più intuitiva.



Vantaggi della configurazione con oculare angolato:

Posizione di osservazione più confortevole quando il telescopio è molto inclinato verso l’alto. Utilizzando un treppiede di dimensioni normali è possibile osservare il soggetto senza alcuno sforzo. Se venisse utilizzato un telescopio con modulo oculare dritto, dovrebbe essere montato molto in alto. Altrimenti l’osservatore dovrebbe piegarsi sotto l’oculare per poter vedere bene la pupilla d’uscita.

È possibile fare osservazioni in modo più confortevole e per periodi più lunghi quando l’occhio libero è rivolto a terra. A differenza della configurazione con oculare dritto, l’occhio libero non tenta di mettere a fuoco figure all’orizzonte e dunque si affatica meno.

Persone diverse possono utilizzare il telescopio senza bisogno di modificarne la posizione. I telescopi da osservazione di SWAROVSKI OPTIK dispongono di corpo rotante che consente di girare da una parte l’oculare e poter così regolare opportunamente l’altezza di osservazione.

Poiché la pupilla d’uscita e l’oculare sono più alti del telescopio, il treppiede può essere regolato ad un’altezza inferiore rendendolo così più stabile. Quando il treppiede è regolato più in basso, il baricentro è più vicino a terra e ciò contribuisce ad aumentare la stabilità.

ATX 25-60x85

Svantaggi della configurazione con oculare angolato:

A differenza della configurazione con modulo oculare dritto, poiché il telescopio è posizionato più in basso, l’orizzonte del telescopio è più basso di quello dell’osservatore. Alcuni ostacoli, come ad esempio recinzioni o siepi, potrebbero quindi essere di intralcio e ostruire o bloccare il campo visivo.

Quando si fa digiscoping a mano libera, la configurazione con oculare angolato rende meno intuitivo lo spostamento del telescopio utilizzando il mirino della fotocamera.

Alcune persone preferiscono la configurazione con oculare dritto perché è più facile puntare il telescopio. Tuttavia, gli utenti sembrano prediligere sempre di più la configurazione angolata. Dopo un po’ di tempo, ci si abitua infatti ad osservare attraverso un oculare angolato e se ne apprezzano i vantaggi

Il modulo oculare è più esposto alla pioggia e allo sporco quando è in posizione angolata.

In situazioni in cui l’osservatore è seduto o steso a terra, la posizione più alta dell’oculare è svantaggiosa, in quanto talvolta è bene non alzare troppo la testa per guardare attraverso l’oculare, ad esempio quando ci si sta avvicinando a un animale e non lo si vuole spaventare.

STX 25-60x85