Cookies

Questo sito utilizza i cookies. Accettando e acconsentendo all’utilizzo dei cookies ci permette di offrirle il miglior servizio possibile. Per ulteriori informazioni, clicchi qui Qui troverà ulteriori informazioni sull’utilizzo dei cookie e come cambiare le impostazioni.

Progetti di conservazione della natura

Uno degli obiettivi di SWAROVSKI OPTIK è far appassionare le persone alla bellezza della natura incoraggiandole, in quanto ospiti, a trattare l’ambiente con considerazione e rispetto e a proteggere la biodiversità. La fauna selvatica si trova in condizioni sempre più disastrose a causa di habitat alterati, inquinamento ambientale e altri problemi causati dall’uomo. In questo contesto, SWAROVSKI OPTIK dimostra il suo impegno a supporto degli uccelli e degli altri animali in pericolo partecipando a programmi scientifici di tutela delle specie. Tra queste iniziative ricordiamo il Progetto Internazionale di Protezione della Parula Canadese, lanciato nel 2013 da BirdLife International nell’ambito del suo Preventing Extinctions Programme.

IL PROGETTO PARULA CANADESE

IL PROGETTO PARULA CANADESE

Le specie migratorie neotropicali che nidificano nelle foreste temperate del Nord America e svernano nelle foreste tropicali del Centro e Sud America hanno registrato negli ultimi decenni un netto calo nei volumi delle loro popolazioni. Questa riduzione si deve in gran parte alle pressioni esterne di cui sono vittime gli ecosistemi forestali in cui abitano: disboscamento, conversioni di foreste in terreni coltivabili e da pascolo, incendi, urbanizzazione, caccia e cattura per commercio illegale di animali domestici. Uno tra i gruppi più belli e carismatici di uccelli migratori delle foreste tropicali e il luì verde (famiglia dei Parulidi). Alcune specie di questa famiglia sono considerate a rischio di estinzione globale o regionale, come la parula guancedorate Setophaga chrysoparia, la Parula di Kirtland Setophaga kirtlandii, la parula cerulea Setophaga cerulea, e la parula alidorate Vermivora chrysoptera. I timori circa la sopravvivenza di queste specie hanno dato il via ad una serie di iniziative globali a loro tutela di cui hanno beneficiato anche altre specie a rischio, grazie all’attivazione di misure di conservazione dell’habitat. Mentre i luoghi di nidificazione di queste quattro specie sono relativamente limitati, la parula canadese Wilsonia canadensis nidifica in un’area molto vasta che copre una larga parte del Canada e si sviluppa poi verso sud, nel nord degli Stati Uniti. Vista quest’ ampia area di nidificazione, è particolarmente preoccupante che la parula canadese registri un calo significativo della popolazione. Seppur non ancora considerata una specie a rischio globale, questa contrazione nei numeri ha portato la parula canadese ad essere indicata come Bird of Conservation Concern a livello nazionale negli Stati Uniti (USFWS 2008: Birds of Conservation Concern 2008) ed è considerata “a rischio” in Canada (COSEWIC 2012).

LA PARULA CANADESE

La parula canadese è una specie distintiva della famiglia dei Parulidi. I maschi sono caratterizzanti da un piumaggio dai colori brillanti, mentre le femmine e i maschi più giovano non ancora sessualmente maturi mostrano una colorazione più discreta. La parula canadese abita prevalentemente nelle foreste boreali del Nord America, in particolar modo nella regione boreale a sud-est del Canada e a nord-est degli Stati Uniti (Reitsma et al. 2010). Nella stagione dell’accoppiamento, può essere avvistata in un’ampia varietà di foreste. Benché la parula canadese preferisca foreste umide miste, che offrono un ricco sottobosco, abita anche aree di brughiera, aceri rossi, cespugli di cedro, nonché paludi e foreste alluvionali, dominate da abeti. Si tratta di una specie migratoria neotropicale che, dopo aver nidificato nell’emisfero settentrionale, passa la stagione non riproduttiva a sud dell’Equatore, soprattutto nell’area nord orientale del Sud America, in foreste pluviali e nebulose tra i 500 e i 2.000 m in Venezuela, Colombia, Ecuador e Perù. Pochi esemplari raggiungono anche la Bolivia, mentre un numero ancor più ristretto sverna nella regione meridionale del Centro- America (deGraaf & Rappole 1995, Reitsma et al. 2010). Si presume che la parula migri solo lungo rotte su terra, attraversando il sud degli Stati Uniti e il Centro-America. Durante la migrazione preferisce cercare rifugio ai bordi della foresta, nelle aree lungo i fiumi e in fitti sottoboschi.

LO STATUS DELLA PARULA CANADESE

Seppur non ancora classificata come specie a rischio globale, la popolazione della parula canadese sta registrando un calo significativo (Fig. 1). Stando ai dati del Breeding Bird Survey (BBS), tra il 1968 e il 2007 la popolazione della parula canadese avrebbe registrato una contrazione annua del 4,5%, pari ad una riduzione totale in quest’arco di tempo dell’85% (COSEWIC 2008). Inoltre, negli ultimi vent’anni la popolazione è scesa annualmente del 5,4%, per un calo complessivo in questo periodo del 43%. Le contrazioni sono ancora più evidenti nelle aree orientali di nidificazione, le preferite dalla maggior parte degli esemplari di parula. I motivi di un tale fenomeno non sono ancora stati chiariti. Si ipotizza, però, che il calo della popolazione sia dovuto in larga parte all’alto tasso di mortalità legato alla perdita e al degrado dell’habitat nelle zone di riproduzione, migrazione e svernamento.


nature-conservation

IL PROGETTO PARULA CANADESE

Conoscere l’ecologia e la demografia di una specie nel suo ciclo di vita è fondamentale per comprendere i fattori che sottendono al calo o alla crescita rallentata della popolazione. Fino ad ora non è stata attuata nessuna misura su larga scala volta a colmare questo gap informativo e a risolvere il problema del calo demografico della parula. Il progetto parula canadese è stato lanciato nel giugno 2013 durante il congresso mondiale di BirdLife a Ottawa, in Canada. L’obiettivo è di creare un piano di conservazione della specie durante l’intero ciclo di vita, raccogliere dati sulle soste di migrazione e svernamento e combinarli con una strategia di recupero nazionale sul territorio canadese. Ciò potrebbe contribuire ad avviare immediatamente opportune indagini scientifiche e a mettere in atto misure urgenti di tutela.

GLI OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO SONO:

1) Stabilire una “partnership di conservazione della parula canadese” che pianifichi, sviluppi e coordini la messa in opera di una strategia di tutela dell’intero ciclo di vita della specie.

2) Determinarne la distribuzione durante il periodo invernale, individuare i principali habitat di svernamento e sosta migratoria e le aree prioritarie per i siti di conservazione, ed identificare minacce e impatti nocivi.

3) Ottenere maggiori informazioni circa le aree di svernamento più adatte e la cura dell’habitat.

4) Comunicare alle principali parti interessate l’importanza della tutela della parula canadese e della cura dell’habitat.

5) Mettere in atto misure di tutela prioritarie nell’ambito della strategia di conservazione dell’intero ciclo di vita.

Prendendo la parula canadese come rifermento per la protezione della biodiversità nelle foreste boreali, il progetto acquista un approccio più ampio in termini di tutela di specie e paesaggi, coordinandosi con partnership nuove o già esistenti ed innestandosi su piani e azioni di conservazione già in atto.

RISULTATI RAGGIUNTI FINO AD OGGI

Durante la fase iniziale dell’iniziativa, la quinta conferenza di Partners in Flight, tenutasi nello Utah (USA) nell’agosto 2013, ha fatto da sfondo ad una sessione di progettazione relativa ad un’ampia gamma di specie. L’evento ha visto la partecipazione di 23 soggetti, rappresentativi di 22 organizzazioni: tre partner nazionali BirdLife, 10 ONG, cinque agenzie governative e quattro università. Durante il meeting, i partecipanti hanno aderito alla creazione dell’”Iniziativa Internazionale di Tutela della Parula Canadese,” realizzata successivamente. I risultati del meeting e il supporto finanziario offerto da SWAROVSKI OPTIK sono stati impiegati per attrarre altri fondi dal Canadian Wildlife Service (CWS) e dagli US Forest Service International Programs (USFS-IP). Ciò ha contribuito alla raccolta di dati importanti sull’ecologia e sulle area di svernamento della parula canadese. Di recente a Bogotá, in Colombia, si è tenuto un workshop regionale molto interessante sulle aree di non nidificazione della parula (30 settembre – 2 ottobre 2014). Oltre che dal Canada, il laboratorio ha riunito partecipanti provenienti da 10 Paesi del Sud e Centro America. Il workshop ha portato alla raccolta di informazioni di rilievo circa lo status e la distribuzione della specie durante la stagione non riproduttiva, dati che ora saranno impiegati nello sviluppo di un nuovo Piano Internazionale di Tutela della Specie. Il progetto sulla parula canadese ha già attirato grande interesse da parte dei media, trovando spazio su siti web, bollettini e newsletter e raggiungendo un’ampia fascia di pubblico in tutto il mondo.


nature-conservation

LE PROSSIME FASI

Le prossime fasi del progetto prevedono il completamento di una prima bozza del Piano di Tutela della Parula Canadese, l’avvio di ulteriori studi ecologici in Colombia e la ricerca della specie in Honduras e Nicaragua durante la migrazione primaverile (febbraio-marzo 2015). A marzo 2015 si è anche tenuto un workshop sui luoghi di nidificazione della parula in Canada. I risultati di questo workshop saranno integrati nel Piano Internazionale di Tutela della Specie ora in fase di sviluppo.


Prodotti consigliati

I seguenti prodotti sono particolarmente indicati per questo tipo di applicazione.