Cookies

Questo sito utilizza i cookies. Accettando e acconsentendo all’utilizzo dei cookies ci permette di offrirle il miglior servizio possibile. Per ulteriori informazioni, clicchi qui Qui troverà ulteriori informazioni sull’utilizzo dei cookie e come cambiare le impostazioni.

Fare digiscoping viaggiando

Digiscoping per andare in cerca di avventure

Nel maggio del 2013, James Lees, un appassionato di birdwatching britannico, è partito per l’Islanda insieme a due amici e attrezzatura per digiscoping per girare un documentario su questa tecnica di osservazione. Nell’estremo Nord dell’Islanda, una regione completamente disabitata ma popolata da numerose specie di uccelli, James ha realizzato un documentario di 15 minuti che ha presentato alla Fiera del birdwatching di Rutland (Rutland Bird Fair) nell’agosto del 2013. James ci spiega come ha realizzato questo documentario.

  • © James Lees
  • © James Lees
  • © James Lees
  • © James Lees

James Lees è uno dei più noti birdwatcher e praticanti di digiscoping della Gran Bretagna. Lavora presso la riserva naturale del Wildfowl & Wetlands Trust presso Slimbridge, nella parte sudoccidentale dell’Inghilterra, dove si occupa di fotografia e dove guida tour di birdwatching e organizza manifestazioni di digiscoping. Per il suo documentario, James ha utilizzato un telescopio da osservazione ATX 85 con sistema TLS APO e adattatore DCB II SWAROVSKI OPTIK.

Sono sei anni che tengo presentazioni e conferenze sul digiscoping per SWAROVSKI OPTIK durante la Rutland Bird Fair e ogni anno cerco di fare sempre meglio. Oltre a sottolineare la qualità tecnica dei prodotti, cerco anche di rispondere agli interessi specifici delle persone. L’anno scorso, invece di fare una normale presentazione con diapositive, abbiamo deciso di girare un breve documentario.



In viaggio con buoni amici

Per questo progetto avevo bisogno di assistenza e ho dunque domandato a due cari amici: Ed Waldron, tecnico di montaggio, e Joe Bilous, appassionato di digiscoping alle prime armi, se volevano aiutarmi. Abbiamo così creato un team perfetto.

Dopo alcune ricerche per trovare la località più adatta per la realizzazione di un interessante documentario sul digiscoping, abbiamo scelto l’Islanda. È infatti uno dei Paesi europei più interessanti e singolari dal punto di vista dell’ambiente naturale. Sullo sfondo delle bellezze naturali dell’Islanda, volevamo mostrare i vantaggi offerti dai prodotti SWAROVSKI OPTIK, ad esempio la loro versatilità e facilità d’uso per l’osservazione della natura e per fare fotografia. Volevamo inoltre presentare tutto ciò in modo completamente naturale e spontaneo sotto forma di un tour.



Un alloggio su quattro ruote

Arrivati in Islanda nell’ultima settimana di maggio, abbiamo vissuto in un camper per vari giorni. È stata una buona decisione in quanto, volendo andare in giro per l’Islanda, con un camper potevamo fermarci quando e dove volevamo. Ogni notte abbiamo cercato di trovare un punto di osservazione ancora migliore, preferibilmente in una posizione nascosta. Il camper ha funzionato bene anche come “stanza di montaggio”. Dopo tutto, Ed aveva oltre nove ore di riprese da montare per ottenere un documentario di 15 minuti.



Bellissimi animali e pessimo tempo

Abbiamo attraversato regioni di incredibile bellezza. Svegliarsi ai piedi del ghiacciaio più grande d’Europa od osservare attraverso il finestrino una dozzina di morette arlecchine mentre si mangia sono momenti indimenticabili.

Non siamo però stati fortunati col tempo. È piovuto per buona parte del tour e quando non pioveva era fosco e nuvoloso. A Nord abbiamo trovato neve con cumuli di un’altezza tre volte superiore a quella del nostro camper. Ma il lato positivo di questo cattivo tempo è che ha contribuito ad aggiungere un tocco di drammaticità al documentario.



Abbiamo scoperto com’è veramente l’Islanda

Nonostante il cattivo tempo, non ci sono parole per descrivere quanto sia stata meravigliosa la nostra settimana di permanenza in Islanda. Abbiamo fatto esperienze più intense di quelle di un normale visitatore di questo Paese. Talvolta non abbiamo incontrato anima viva per un’intera giornata. Anche quando dovevamo fare rifornimento, non abbiamo visto nessuno: le stazioni di servizio funzionano, infatti, senza personale. Località indicate a grandi lettere sulla carta non erano che un piccolo gruppo di case. Tuttavia, le poche persone che abbiamo incontrato erano veramente cordiali e di grande aiuto.

Questa era esattamente l’Islanda che cercavamo: un Paese dove di notte si odono solo i richiami degli uccelli e l’ululato del vento. Un Paese dove la notte è un concetto relativo, in quanto c’era luce per l’intera giornata.

Un’autentica esperienza in mezzo alla natura

La natura non ci ha deluso neanche per un istante durante la nostra permanenza. Abbiamo fatto numerosi avvistamenti di straordinaria bellezza, ma la cosa più sorprendente è il modo in cui abbiamo visto tutto ciò. In Islanda, gli uccelli non temono le persone e grazie a ciò siamo riusciti ad ottenere immagini favolose. Ci è piaciuto in particolare osservare uccelli che nidificano, mentre in Gran Bretagna queste specie sono solo di passaggio o vengono solo a svernare. Uno dei momenti più belli è stato osservare il rituale del corteggiamento tra una coppia di piovanelli violetti nella tundra intensamente illuminata all’una del mattino. Poiché i piovanelli violetti non si sentivano disturbati dalla mia presenza, mi sentivo quasi invisibile. Era come se non ci fossi. Le oche zamperosa e i cigni selvatici che nidificavano in cima alle montagne ci hanno anch’essi regalato un incantevole spettacolo.



Digiscoping con un po’ di sperimentazione

L’Islanda è una meta ideale per mettere alla prova i fantastici prodotti di SWAROVSKI OPTIK. Joe ed io ci siamo veramente divertiti a fare digiscoping. È stato bello avere un po’ di tempo per sperimentare con l’attrezzatura e le regolazioni e ci siamo resi conto che uno dei vantaggi principali dell’attrezzatura SWAROVSKI OPTIK è la sua facilità d’uso. Joe, che ha iniziato a fare digiscoping solo da poco tempo, ha ottenuto foto e video addirittura migliori dei miei.



Ricordi di straordinaria bellezza

Ci auguriamo che il documentario mostri quanto sia facile produrre favolose immagini della natura avendo a disposizione l’attrezzatura adatta. Spesso sento dire che è difficile fare digiscoping. Il nostro breve documentario dimostra invece che non è assolutamente vero. È stato veramente piacevole il nostro tour dell’Islanda, e ora è bello vedere il documentario che abbiamo realizzato e ricordare così tanti bellissimi momenti.